Se qualcuno può avere successo, anche io posso

bambina cane modellamento

Se qualcuno può avere successo, anche io posso

Vivere una vita felice, piena di soddisfazioni e successi è il desiderio di tutti.
Basta leggere i giornali o vedere la tv o ascoltare la radio per renderci conto che siamo circondati da persone di successo in ogni campo, nella vita famigliare, nel lavoro, nello sport o altro, che ha ottenuto risultati eccellenti. Per molti, la risposta è che sono stati semplicemente fortunati e nati con la camicia, magari appartenenti a famiglie ricche o si sono trovati nel posto giusto al momento giusto. Non credo sia veramente così.
Combinazione vuole, che le stesse persone che giustificano il successo degli altri, giustificano anche il loro insuccesso e a volte anche il fallimento. È proprio così?
Tutti noi possiamo imparare le abilità dagli altri, tutti sogniamo di poter fare cose che adesso non sappiamo fare, come imparare una lingua straniera, saper suonare uno strumento musicale o fare altro e ci chiediamo “perché non posso farlo anch’io”?

Come sarebbe se imparassimo ciò che ci piace modellando le persone di successo?

Possiamo immaginare di avere tutte le competenze ed abilità imparando dalle persone senza tanti sforzi, per poi replicarle. “Modellare” dall’inglese modeling è un modo prezioso e utile di apprendere velocemente, osservando l’atteggiamento, i pensieri, le credenze, i valori, la fisiologia, le strategie e l’uso del linguaggio della persona di successo.
Se esiste un particolare individuo che possiede specifiche abilità e capacità che ci interessano per il raggiungimento dei nostri obiettivi, grazie al modellamento possiamo “estrarle” e apprenderle.
Il modeling è la base della Programmazione Neuro Linguistica e si fonda sulla presupposizione che se qualcuno ci riesce, posso riuscirci anch’io. Studi scientifici dimostrano che una volta che si apprendono gli schemi di pensiero e i comportamenti utilizzati dalle persone di talento, è possibile imparare a fare quello che fanno e replicarlo.

Secondo recenti scoperte delle neuroscienze sui neuroni-specchio, quando osserviamo qualcuno compiere una certa azione si attivano nel nostro cervello le stesse cellule che entrano in funzione quando siamo noi stessi a compiere quel gesto e non si evidenzia alcuna differenza se siamo noi a compiere una determinata azione o la vediamo compierla ad altri.
Siamo circondati da persone da prendere a modello per eccellere e molto spesso ignoriamo queste risorse preziose dimenticando che per noi è un processo naturale!
Sin dalla nascita abbiamo la tendenza a imitare, tanto è vero che i bambini imparano in fretta proprio perché hanno la capacità di apprendere, senza porsi troppe domande o dubbi, spinti dalla curiosità e dalla scoperta, sviluppano abilità cognitive, questo è il segreto!

A tal proposito, mi piace citare una metafora: se due individui s’incontrano e si scambiano un dollaro, dopo il loro incontro avranno sempre un dollaro a testa. Se gli stessi individui scambiano un’idea, dopo il loro incontro avranno due idee ciascuno.