Compleanni e Facebook

torta compleanno musica

Compleanni e Facebook

Scherzavo con un conoscente sul fatto che buona parte della giornata l’ho passata su Facebook a ringraziare per i tanti auguri ricevuti ieri per il mio compleanno.
Il mio conoscente sbotta in un: “ma chi te lo ha fatto fare?

Non capisco la sua frase, e chiedo chiarimenti. Lui mi spiega che bastava fare un semplice messaggio di ringraziamento generale, magari il giorno dopo: semplice, veloce ed efficace. Inoltre, lui afferma che con Facebook è “troppo facile” fare degli auguri, bastano un paio di click e via… e quindi non sono “sentiti“, li fai quasi senza nemmeno accorgertene. Secondo lui usando un messaggio di ringraziamento generale, in un certo senso ripaghi con la stessa moneta questi auguri poco sentiti.

Facile quindi scorgere nelle sue parole e nel suo atteggiamento una patina di negatività che ricopre ciò che dovrebbe essere un giorno di festa, così come è facile scorgere a grandi linee la strategia mentale applicata in questo caso dalla persona: vede sul monitor un augurio ricevuto -> dice a sé stesso qualcosa tipo “eccone un altro! L’ennesimo augurio non sentito!” -> si pone in uno stato d’animo poco piacevole, magari sbuffando.

Il conoscente è una persona che non ha mai frequentato un corso di PNL, e si vede! Chi lo ha frequentato ha imparato, tra le innumerevoli cose che noi di Skill Academy trattiamo, che:

  • si può scegliere in ogni momento come rapportarsi a ciò che ci succede (e quindi quale stato d’animo avere);
  • ogni persona è unica e irripetibile, e pensa ed agisce in maniera diversa da te (cioè ha una “mappa del mondo” diversa dalla tua) e il rispetto delle mappe del mondo è cruciale per andare d’accordo con le altre persone;
  • questa mappa del mondo è anche costituita dal significato soggettivo al 100% (ad esempio “gli auguri su Facebook non sono sentiti”) che noi attribuiamo ad eventi oggettivi (ad esempio, Tizio che ci fa gli auguri su Facebook).

Qual è quindi un modo più efficace di rapportarsi alla situazione che avrebbe potuto applicare il mio conoscente?

Semplicemente, apprezzare che qualcuno si è preso del tempo per te (senza appiccicarvi significati che non servono, e speculare sulla “genuinità” (tanto non c’è modo di stabilirla in maniera oggettiva, no?), lasciarsi permeare dalle emozioni positive, e dimostrare gratitudine per i messaggi ricevuti, uno per uno, con una risposta o un “mi piace” (ricambiando così il tempo speso dall’altro). Il risultato sul nostro stato d’animo sarà radicalmente diverso e contribuirà a rendere ancora più speciale un giorno per molti davvero importante.

Come sarebbe imparare a modificare la tua mappa del mondo ogni volta nella maniera più utile per il benessere tuo e di chi ti sta intorno?
Prenota il tuo posto adesso per il prossimo Practitioner in PNL di Skill Academy.

Pasquale Renna
Latest posts by Pasquale Renna (see all)